Corso formazione formatori per la sicurezza

Responsabile:

Informazioni sul corso

Corso di specializzazione per la qualifica di “Formatori per la Salute e Sicurezza sul lavoro” , in conformità ai requisiti richiesti dal D.Lgs. 81/08 e dal Decreto Interministeriale 6 marzo 2013 e dall’Accordo Stato-Regioni 21.12.2011.

Il Decreto 6 marzo 2013 (in vigore da marzo 20104) definisce i criteri per la qualificazione della figura del formatore per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, in modo da garantire la contemporanea presenza dei tre fattori fondamentali: conoscenza, esperienza e capacità didattica. Quest’ultima, può essere certificata attraverso la frequenza di uno specifico percorso formativo in didattica, ovvero un corso formazione formatori per la sicurezza, della durata minima di 24 ore.

Destinatari: Formatore per la sicurezza e tutte le figure professionali impegnate attivamente nella progettazione ed erogazione di interventi formativi in azienda, in particolare RSPP, ASPP, RLS, Datori di Lavoro, Dirigenti, Responsabili delle Risorse Umane ed in ogni caso tutte le figure della sicurezza che necessitano dell’aggiornamento periodico obbligatorio.

Obiettivi formativi: Il corso, sulla scia dei criteri stabiliti dal Decreto 06/03/2013 relativi ai requisiti del formatore, focalizza l’attenzione sull’intero processo della formazione ed in particolare sul ruolo e le competenze del formatore per la sicurezza attraverso una modalità prevalentemente esperienziale ed interattiva. L’obiettivo specifico è quello di coniugare approfondimenti legislativi, teorici e metodologici con le competenze comunicative, relazionali e di conduzione d’aula legate a ruolo di formatore, al fine di fornire ai partecipanti una base per gestire e partecipare consapevolmente all’attività di progettazione, gestione ed erogazione dei piani formativi nel proprio contesto specifico.

Programma

Formazione, informazione e addestramento: ruolo, finalità, figure coinvolte.

La formazione sulla sicurezza: cornice normativa.

– Il Decreto 81/08 e le altre norme di riferimento: destinatari, metodi, aspetti organizzativi;

– Il Decreto Ministeriale 16.01.1997 sui contenuti della formazione dei RLS

–  Gli Accordi Stato-Regioni 221 e 223 del  22/12/2011 sulla formazione dei lavoratori, preposti, dirigenti e datori di lavoro/RSPP.

– Il “Decreto RSPP” Accordo  Stato-Regioni del 26/01/2006  per la formazione e aggiornamento di RSPP e ASPP

– Accordo n.52 del 22.02.2012 sull’abilitazione all’utilizzo di specifiche attrezzature

I modelli della formazione: teoria, metodi, strumenti.

– Teorie dell’apprendimento

– L’evoluzione della formazione: cenni storici

Requisiti e ruolo del formatore

– Decreto Interministeriale del 06.03.2013 sui criteri di qualificazione del formatore per la sicurezza

– Caratteristiche e modelli del formatore

Cultura aziendale e cultura della sicurezza

–  Cultura e clima aziendale

– Evoluzione e prospettive della formazione nei contesti organizzativi

– Formazione come leva del cambiamento: costruire la cultura della sicurezza

Esercitazioni

Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione.

Elementi di progettazione didattica

– Analisi dei fabbisogni;

– Definizione degli obiettivi;

– Macro e micro progettazione didattica

– Metodologie didattiche;

– La valutazione dell’apprendimento e la verifica sul campo

Esercitazioni

La comunicazione

– Definizioni, teorie e modelli: evoluzione

– I livelli della comunicazione: verbale, non verbale, paraverbale

– Ascolto attivo, empatia e assertività

– Strategie comunicative nella costruzione delle relazioni: gestione del rapporto con i partecipanti, stili di comunicazione e strumenti didattici

– Il ruolo della comunicazione nella sicurezza

Esercitazioni

Saper parlare in pubblico

– Competenze e aspettative

– Gestione dello stress

– Sapere, saper fare, saper essere

Esercitazioni

Laboratorio formativo

– L’erogazione dell’intervento formativo.

– Tecniche d’aula: il gioco di ruolo, dinamiche e tecniche di conduzione di gruppo, l’uso del gioco, strumenti multimediali

– La verifica dell’efficacia della formazione

– Verifica qualitativa della formazione

Esercitazioni